Monopoli - Città Turistica
Cerca      English (United States) Italiano (Italia)
Città e monumenti
Il Porto

Piantina del porto

Cala Calderaro
Foto Nicola Panaro

Il porto
Foto Pino Mirizzi

Monopoli
Foto Pino Mirizzi

Il porto dal punto di vista commerciale

Tratto dal Piano Operativo triennale 2011- 2013 dell’Autorità Portuale del Levante



Il porto di Monopoli, dominato dall’imponente mole del castello aragonese è diviso in una parte settentrionale più moderna, adibita al traffico commerciale e recentemente turistico ed una più antica e suggestiva parte meridionale, dove sono ormeggiate le barche da pesca.
Secondo alcuni studi archeologici in passato il porto di Monopoli si sarebbe esteso all’interno dell’attuale centro storico della città attraverso due canali, oggi scomparsi.

“La posizione baricentrica del Porto di Monopoli rispetto ai porti di Bari e Brindisi ha da sempre rappresentato un valore aggiunto all'approdo,  per i naviganti dell'adriatico.

I porti del Levante, vale a dire quelli di Bari, Barletta e Monopoli che compongono la circoscrizione territoriale dell’Autorità Portuale, hanno una lunga tradizione storica di relazioni con i Balcani ed in generale con la sponda est dell’Adriatico.
E’ facile rintracciare, negli archivi storici, patti di amicizia fra Monopoli e Ragusa (Dubrovnik); documenti che testimoniano di esenzioni fiscali e tributarie in favore delle navi provenienti da Cattaro e destinate al porto di Barletta, legami culturali e religiosi stabili e strutturati fra la nostra terra e quelle città, linee marittime regolari fra Molfetta e Durazzo.
Il legame con la storia e le proprie radici serve sempre a rintracciare i percorsi di un possibile futuro e non vi è dubbio che il destino dei porti del levante sia segnato dalla relazione sempre più ampia e profonda con l’est geografico, con tutto ciò che inizia dalla sponda adriatica ma si propaga, per migliaia di chilometri verso un oriente che appare ogni giorno più vicino.
Certo, nel passato, il comune dominio veneziano sulle due sponde, facilitava i traffico e gli scambi mentre oggi, quella stessa esigenza di fluidità ed amicizia, può essere declinata attraverso i percorsi delle procedure di prossimità verso l’adesione all’Unione Europea ed al progressivo allentamento dei vincoli doganali e di frontiera.

L’analisi del traffico del porto di  Monopoli, per origine/destinazione delle navi attraccate conferma la proiezione sud-orientale ed euro-mediterranea del porto,come si vede nella successiva tabella.

Per il  porto di Monopoli, la componente di cabotaggio nazionale non è prevalente, mentre, date la tipologie di traffico principali (sabbia per la lavorazione del vetro e olii vegetali) un ruolo preponderante viene giocato dai paesi del Nord Africa:

Porto di Monopoli: quote di traffico per o/d in base al n. delle navi ( dati a luglio 2011)

Egitto 18,36 %
Tunisia 16,32 %
Italia 16,32 %
Spagna 14,28 %
Turchia 8,16 %
Ucraina 8,16 %
Grecia 6,16 %
Germania 4,08 %
Croazia 4,08 %
Portogallo 2,04 %
Marocco 2,04 %


Elaborazione Autorità Portuale del Levante su dati propri - 2011

 

Anche per Monopoli l’aggregazione per macro aree vede prevalere il levante ed l’area mediterranea rispetto all’Europa continentale, anche in questo caso al netto del traffico nazionale:

Porto di Monopoli: o/d delle merci per macro aree

Europa continentale 20,04 %
Europa Sud orientale/ Balcani 18,03 %
Nord Africa/Medio Oriente 36,72%
Intercontinentale //

Elaborazione Autorità Portuale del Levante su dati propri - 2011

Nella  provincia di Bari,  prima in Italia per la produzione di energia da biomasse, il porto di Monopoli, sito in prossimità dello stabilimento di uno dei più grandi produttori del settore, rappresenta,  un asset fondamentale per lo sviluppo di questa attività.

Altrettanto importante è la  prosecuzione, per il porto di Monopoli, dell’azione che lo ha già portato ad essere oggetto dell’interessamento di alcune compagnie armatrici, come scalo privilegiato per unità da crociera di piccola stazza ma ad alto valore aggiunto. L’obiettivo è quello di farne un punto di transito per il segmento delle navi da crociera del lusso, quelle afferenti le categorie premium e luxury che insieme coprono sul mercato globale, rispettivamente il 27 e 8% della flotta.

In sintesi i principali obiettivi previsti il Porto di Monopoli nell’immediato futuro sono:
a) riqualificazione radice Molo Tramontana ( Monopoli )
b) acquisizione aree ex SICIE e riqualificazione aree Italcementi ( Monopoli)
c) dragaggio per mantenimento funzionalità operativa ( Monopoli )
Si tratta di intervenire sulla radice, denominata “Molo di tramontana”, per operare una riconfigurazione del filo banchina, la pulizia dei fondali e la sistemazione della banchina stessa con arredi al fine di consentirne l’operatività per l’ormeggio di navi commerciali e passeggeri.”

La domanda di portualità turistica è certamente rilevante e in continua crescita, ragion per cui anche i privati mostrano interesse ad investire i propri capitali per la realizzazione di approdi turistici, che consentirebbe di soddisfare anche la domanda proveniente dalla diportistica locale.
E’ il caso di quattro progetti presentati nel corso del 2013 da aziende locali disponibili nella sezione web della rete civica del Comune di Monopoli – Edilizia e Territorio – Demanio http://www.comune.monopoli.ba.it/ViverelaCittagrave/Learee/Ediliziaeurbanistica/Demanio/tabid/1424/language/it-IT/Default.aspx

 
Angela Marasciulo
Servizio Civile 2012 - Comune di Monopoli «Progetto Espressioni d'identità»
[25 Giugno 2013]

 

 

     Accedi