Monopoli - Città Turistica
Cerca      English (United States) Italiano (Italia)
Città e monumenti
Chiesa e Monastero di San Martino

 

Chiesa e Monastero di San Martino

 

logo bandiera italiana   La prima pietra della chesa fu benedetta nel 1606 e l'autorizzazione del Papa Paolo V giunse nel 1618.
L'organo qui conservato, di autore sconosciuto, risale alla prima metà dell'ottocento. Il campanile a vela risale, invece, al XVIII sec.

L'annesso convento, ex Monastero delle Benedettine, pare fosse stato costruito per ospitare novizie provenienti dai ceti meno abbienti , dato che l'accesso a S. Leonardo era riservato alle nobili facoltose. Altri documenti, invece, attestano che ospitò membri di entrambi i ceti.

Il Monastero fu inaugurato nel 1620. Il primo gruppo di quindici giovani e di due educande fu guidato dalla badessa Donna Felice Indelli, proveniente dal monastero di S. Leonardo. Il complesso è ora gestito dalla Curia ed è sede di associazioni di volontariato locali e di appuntamenti socioculturali.

 

 

logo bandiera uk   The foundation stone was laid in 1606 and the authorization from Pope Paul V came in 1618. The pipe organ, made by an unknown artist is dated back to the early nineteenth century whereas the small bell tower dated back to the eighteenth century.

It is believed that the building close to the church of S. Martin was a former benedectine monastery for novice nuns from the lower class, whereas the monastery of S. Leonardo was for the upper class.
However, many documents testify that in this monastery lived members from both classes.

The Monastery opened in 1620. The first group of fifteen young men and two convent school - girls were led by the abbess Donna Felice Indelli, from the Monastery of St. Leonardo. The building was also the seat for the “Confraternity of Scaricatori”. Nowadays, the building belongs to the Curia and it is a cultural centre and the seat of many voluntary associations.

Fonte: Assessorato alla Pubblica Istruzione, Centri antichi nella provincia di Bari, Levante editore.
           Francesco Pepe, Monopoli città unica, guida turistica e culturale, Zaccaria edizioni.

 

 Progetto Bibliopolis Servizio Civile 2011

 

 

 

     Accedi